Riga è la capitale della Lettonia, che si trova sul Mar Baltico, una delle città europee da visitare per la sua per le sue tante bellezze culturali. Grazie alla sua posizione strategica è stata per secoli sotto la dominazione di potenze mondiali, dai tedeschi, passando per i russi fino agli svedesi. Solo nell’ultimo secolo è riuscita ad ottenere un’indipendenza che le ha permesso di diventare una delle città più all’avanguardia del Nord Europa, che ha fatto della cultura un suo punto di forza e di attrazione turistica.

La nascita di Riga è fatta risalire al 18 agosto 1201 quando fu fondata dal vescovo tedesco Albrecht von Buxthoeven, giunto nel paese baltico per evangelizzare la popolazione pagana. Furono tempi di splendore per la città, grazie anche alla sua unione alla Lega Anseatica nel 1282, che significò l’inizio di scambi commerciali commercio con città straniere. Il dominio tedesco durò per molti anni fino a quando Riga fu dominata dagli svedesi dal 1629 e, dopo una sanguinosa guerra, nel 1710 fu preda dei sovietici che trasformarono il capoluogo in uno dei porti più grandi e importanti della Russia. Solo nel 1918, con la caduta degli zar, la capitale della Lettonia poté assaggiare l’indipendenza e scegliere il lettone come sua lingua ufficiale, fino ad allora, infatti, avevano predominato il tedesco e il russo. Fu questo un periodo fiorente, in cui la città di Riga fu influenzata nella sua ricostruzione dall’Art Nouveau, che caratterizzò l’architettura del suo centro abitato.

L’esperienza durò qualche decennio perché con la Seconda Guerra Mondiale fu di nuovo sotto l’influenza prima sovietica, poi, nazista, tanto da ospitare un campo di concentramento, e poi fu di nuovo dei russi fino al 1991. La ritrovata libertà le hanno permesso di diventare una delle capitale europee più belle e da visitare, centro culturale del Mar Baltico. Nel 1995 il suo centro storico fu dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, mentre 2001 è stata città europea della cultura. Secondo un’antica leggenda, inoltre, nella storia della città c’è un’importante e curioso primato, qui fu allestito il primo albero di Natale di Riga decorato nel 1510, una tradizione che si è poi sviluppata in tutto il mondo.