Riga è una delle più importanti città baltiche ed uno dei centri artisticamente e culturalmente più attivi d’Europa; possiede la più ricca architettura in stile Art Nouveau del mondo ed un intero nucleo di costruzioni, monumenti e luoghi di interesse che ogni anno attira migliaia di visitatori.

Il “Monumento della Libertà” è il vero simbolo della Lettonia; elaborato dallo scultore Kārlis Zāle ed inaugurato nel 1935, esso è situato nel centro storico della capitale baltica e si eleva per oltre 40 metri; sulla sua cima uan figura femminila solleva sopra il suo capo tre stelle che simboleggiano le tre regioni della Lettonia, la Curlandia, la Livonia e la Latgalia.

Sfuggito al tentaivo di distruzione durante l’occupazione sovietica, il monumento della libertà è divenuto l’emblema della sovranità ed indipendenza del popolo Lettone ed è presidiata da guardie d’onore che si danno il cambio ogni ora.

Il “Cimitero dei Fratelli” venne inaugurato nel lontano 1936 e insieme al “Monumento della Libertà” rappresenta uno dei maggiori simboli della Lettonia. Realizzato dallo scultore Kārlis Zāle, esso è dedicato ai soldati che hanno combattuto per difendere la propria patria durante la prima guerra mondiale e la guerra d’indipendenza lettone. Il cimitero contiene oltre 2800 salme sepolte su più di 9 ettari di terreno.

Un altro monumento di interesse è la “Casa delle Teste Nere” situato nella “Piazza del Municipio” nel centro storico della città. L’edificio venne eretto nei primi anni del 1300 è venne per lungo tempo utilizzato quale sede delle corporazioni cittadine fino al 28 giugno del 1941 quando massicci bombardamenti tedeschi lo danneggiarono pesanetmente e venne poi rasa definitivamente al suolo dai sovietici nel 1948. L’edificio venne poi interamente ricostruito grazie alle indicazioni riportate in alcuni documenti storici.

La “Casa del Gatto” invece è una costruzione architettonica in stile Art Nouveau; deve il suo nome dalla presenza di un piccolo gatto scolpito avvinghiato sul pinnacolo come se cercasse di non cadere.

La capitale Lettone vanta un’impressionante concentrazione di architetture in stile Art Nouveau, tutte ammassate in un quartiere della parte moderna della città inseriti nel 1997, insieme al centro storico di Riga, nella lista dei siti protetti dall’UNESCO.